Search
Mission Missoni Vol.1: vi parliamo una una Y10 speciale. - Superpista
fade
1190
post-template-default,single,single-post,postid-1190,single-format-standard,theme-averly,cookies-not-set,eltd-core-1.3,woocommerce-no-js,averly child-child-ver-1.0.1,averly-ver-1.7,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,eltd-mimic-ajax,eltd-grid-1200,eltd-blog-installed,eltd-main-style1,eltd-disable-fullscreen-menu-opener,eltd-header-standard,eltd-sticky-header-on-scroll-down-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-,eltd-fullscreen-search eltd-search-fade,eltd-disable-sidemenu-area-opener,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Mission Missoni Vol.1: vi parliamo una una Y10 speciale.

Nel settembre ’87, Autobianchi decide di lanciare, sul mercato italiano, una serie speciale per la Y10, destinata a diventare un instant cult: la Missoni.

Il Comunicato Stampa, diramato a tutte le testate specializzate, recita queste parole, sulla scorta del celebre claim “Piace alla gente che piace“:

“Y10 ha sempre voglia di di piacerti, e non le mancano mai le idee per farsi più bella. Questa volta ha voluto la complicità di Missoni, il maestro dei colori riconosciuto in tutto il mondo, e ne ha indossato un vestito apppositamente creato per le forme dei suoi sedili.”

L’allestimento speciale viene confezionato sulla base del modello Fire LX ed esteticamente differisce dagli altri modelli per l’esclusivo colore Blu Memphis metallizzato e per il logo Missoni, posizionato in modo molto discreto, sulle fiancate, nella parte posteriore della linea di cintura, poco sotto il Montante C.

Gli interni sono la vera peculiarità della Y10 Missoni, e presentano un abbinamento cromatico disegnato appositamente per questa versione con il tessuto dei sedili in velluto, con Due nuance: grigio o marrone, e disegno a righe orizzontali, sulle scale del grigio, blu petrolio e marrone. 

 

Nella dotazione di serie, i vetri elettrici e chiusura centralizzata.

Se siete collezionisti di questa piccola creatura degli anni ’80, icona dell’Italia della Moda e dello yuppiesmo più giusto, prestate attenzione al colore.

Per sicuri che si tratti di una vera Y10 Missoni, si ricorda che il colore della vettura è il Blue Memphis metallizzato, con codice colore 458, e non il Blu Petrol 471, usato su altre Y10.

Questo per tutelare chi volesse acquistare una Missoni originale e non una replica, frutto di un semplice trapianto di pezzi su vetture di colore differente.

SuperPista, in collaborazione con il reparto tecnico, Meccaniche Perfette, e con l‘Archivio Ultramobile, sta per svelarvi un esemplare scampato alle disastrose campagne di rottamazione che si sono susseguite, dal 1997 in poi, con targhe originali e interni in ottime condizioni.

Chi sarà il fortunato collezionista che deciderà di indossare una Missoni?

Lo scopriremo nelle prossime puntate.

Enzo Bollani | Milano, 6 marzo 2019.

 

Enzo Bollani

enzo.bollani@superpista.it

Enzo Bollani nasce a Milano in una sera di maggio del 1981, quindi può definirsi un Youngtimer. Progettista, Musicista e organizzatore, ha esordito nel 1997 nel mondo della Televisione e della Discografia, lavorando principalmente in Rai e con artisti del calibro di Adriano Celentano, Lucio Dalla e David Bowie. Avrebbe voluto essere Architetto a tutti gli effetti, ma al momento disegna biciclette. Opera principalmente a Milano, ma è costantemente in movimento. Ha inventato questo simpatico sito, oltretutto.

Follow: