Search
Luciano de crescenzo: deus ex machina - Superpista
fade
7152
post-template-default,single,single-post,postid-7152,single-format-standard,theme-averly,cookies-not-set,eltd-core-1.3,woocommerce-no-js,averly child-child-ver-1.0.1,averly-ver-1.7,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,eltd-mimic-ajax,eltd-grid-1200,eltd-blog-installed,eltd-main-style1,eltd-disable-fullscreen-menu-opener,eltd-header-standard,eltd-sticky-header-on-scroll-down-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-,eltd-fullscreen-search eltd-search-fade,eltd-disable-sidemenu-area-opener,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Luciano de crescenzo: deus ex machina

Addio, Luciano.

Un giorno dopo la dipartita di Camilleri, ci ha lasciati Luciano De Crescenzo.

Attore, scrittore, ingegnere e regista, De Crescenzo era un intellettuale poliedrico ed eclettico.

Una vera perdita, umana e culturale, la cui lascerà un vuoto incolmabile.

Già qualche giorno prima se n’era andato via un altro grande intellettuale qual era Andrea Camilleri e, contrariamente a quanto accaduto per l’autore di Montalbano, non eravamo così preparati, se così si può dire, in questo caso.

Vorremmo immaginarlo così adesso, come il Deus Ex Machina da lui interpretato ne “Il pap’occhio” (1980), a solcare le strade del paradiso a bordo di una Panda rossa prima serie.

Ciao, Luciano. Avevamo ancora da imparare tanto da te.

Domenico Arcudi | Campo Calabro

Domenico Arcudi

domenico.arcudi@superpista.it

Classe 1995, vive a Reggio Calabria, attualmente è specializzando in programmazione e gestione delle politiche sociali. Laureato in scienze sociali, Arcudi gestisce attualmente un "think tank virtuale" denominato "a clockwork bergamot", incentrato su una rivalutazione della Calabria.

Follow: