Search
10 abbinamenti: posson bastare? - Superpista
fade
10342
post-template-default,single,single-post,postid-10342,single-format-standard,theme-averly,cookies-not-set,eltd-core-1.3,woocommerce-no-js,averly child-child-ver-1.0.1,averly-ver-1.7,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,eltd-mimic-ajax,eltd-grid-1200,eltd-blog-installed,eltd-main-style1,eltd-disable-fullscreen-menu-opener,eltd-header-standard,eltd-sticky-header-on-scroll-down-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,eltd-,eltd-fullscreen-search eltd-search-fade,eltd-disable-sidemenu-area-opener,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
Alfa 33 Giardinetta

10 abbinamenti: posson bastare?

Ritorniamo a questa richiestissima rubrica iper fresh: il vostro sommelier automobilistico, dopo avervi deliziato con Dieci spider torna ad abbinare alcuni brani da pelle d’oca, abbinandoli ad altrettante auto. 

Nel Vol. 2 il filo conduttore sarà il Sogno, il sogno di comprare la vettura (prodotta fino al 2005), che più ci sollazza la mente e di metterci subito al volante… Ovviamente con la radio al massimo!

Altro particolare: i consigli saranno orientati a non farvi spendere più di 10.000 Euro, perchè sognare non costa nulla, ma diamoci un budget e rimaniamo pragmatici!

Alfa Romeo 33 Sportwagon: rossa fiammante, si trovano a poco meno di 8.000 € buoni esemplari, adatti a chi cerca grandi spazi in una vettura di stazza media ed un rombo tipico Alfa, abbiniamo “Spedi spandi effendi” di Rino Gaetano, proprio perchè un’auto di Arese farà sempre rimanere il portafoglio leggero, però… “Spider coupè gittì alfetta, a 200 c’è sempre una donna che t’aspetta”, perciò correte a cercarla, maschiacci libidinosi e sicuramente anche un po’ coglioni! L’ha detto Rino.

la prima Touring BMW: la Serie 3 E30. In vendita, c’è quella di Phil Collins. Da ben Undici anni.

BMW serie 3: tutti i modelli, di ogni anno, colore ed allestimento. Quante se ne trovano sotto i 10K neppure lo immaginate… Eppure, guidandone una qualsiasi, ci si sente sempre migliori degli altri. Ecco perchè, nello stereo, alziamo il volume al massimo mentre Frankie Hi-NRG canta “Quelli che benpensano”… Dal marciapiedi, i pedoni ascoltano le parole e le fanno proprie: “sono intorno a me ma non parlano con me, sono come me ma si sentono meglio”. Noi non possiamo che dargli ragione!

OPC: l’importante è esagerare. Anche perché di Zafira con meno di 800mila km o scampate alla pressa, non ce ne sono molte. Questa è il Sacro Graal, ma ne abbiamo avvistate alcune, in Liguria.

Opel Zafira: il vostro sommelier qui deve fermarsi un attimo perchè lui stesso mai avrebbe pensato, una volta divenuto para-guru della selezione automusicale, di abbinare una Zafira, eppure è LA macchina da viaggio: affidabile, sicura e relativamente enorme. Se ne trovano tantisime, abbondantemente sotto la cifra che ci siamo preposti di spendere e ci porterà ovunque, consumando il giusto. Associamo “Rotta per casa di Dio” degli 883, simbolo delle canzoni da viaggio con gli amici. Con la Zafira niente tacco alto, e nemmeno gonna corta ma si vive felici, sempre con in mano birra e Camogli!

Renault Kangoo / Fiat Fiorino / Citroën Berlingo: in questo caso, l’abbinamento è intercambiabile. Se siete dei surfisti di periferia che non si prendono troppo sul serio, valutate uno di questi muli; apprezzerete spazi e versatilità di questi van e raggiungerete le spiagge ascoltando “It’s raining again” dei Supertramp perchè, d’altronde, è raro trovare buone onde con il bel tempo, ma il sax incalza come il vento a tirarsi su dalla tavola e cavalcare la tempesta. 

forse la migliore Cherokee di tutti i tempi… Lee Iacocca pensò bene di affiancarle la Grand Cherokee, altro grande successo.

Jeep Cherokee: torniamo a sognare in grande con questo imponente fuoristrada, vero e genuino come era consuetudine fossero i veicoli 4×4 a cavallo dei ’90 e la radio spara “Sign your name” del grandissimo Terence Trent D’Arby, osservando il tramonto da una bella mulattiera a ridosso del mare, ricordando che è molto meglio stare con una Jeep all’Inferno piuttosto che soli in Paradiso.

Ford Cougar: mettiamo caso che siamo completamente squilibrati ed inclini ai vizi, molto affini all’ eccesso ed all’ esibizionismo… Beh, non possiamo lasciarci sfuggire questa felinaccia per cifre davvero basse. Si abbina davvero bene con la spregiudicatezza dei Motley Crue, nella fattispecie con l’energia atomica di “Kickstart my heart”… Sì, baby, accendila ed accendi il tuo cuore! Anzi, escilo!

Peugeot 307 CC: poteva mancare una cabrio? No! Se poi è pure coupè, ancor meglio; se poi è anche stata definita goffa da Marcus Gronholm dopo averla guidata per anni di World Rally Championship, ancor di più! Perciò, capote abbassata e diffondiamo nell’aria le magiche note di “Natural mystic” di Bob Marley. Ancora tanti compreranno auto anonime, don’t ask we why!

va bene in tutte le salse, persino Chili. La Mini del 2001.

Mini, anch’essa declinata in ogni salsa: “Datemi un martello” chiedeva Rita Pavone… Avrebbero dovuto regalarle una Mini, un vero martello se nelle giuste mani! Se ne trovano di tutti i tipi, colori, allestimenti e versioni, perciò ce n’è una per tutti i gusti, per fare rabbia a chi fa ballare il più bello o per correre a casa prima che chiami mamma. Sicuramente non adatta a quelle coppie che adorano le luci spente e le canzoni lente.

Volkswagen New Beetle: bianca, striscia tricolore e portanumero tondo con un bel 53. Sappiamo che ogni auto ha un’anima, ma i maggiolini sicuramente aiutano ad evocarla, ed ecco che ascoltando le note di “Getcha Back” dei Beach Boys siamo proiettati nel mondo di Herbie, e non importa se poi andremo a Montecarlo oppure a correre la Daytona 500… L’importante è farlo con la radio al massimo!

QUALSIASI: l’ultimo abbinamento potrebbe sembrare ai più dozzinale, scontato… Eppure davvero si trova di tutto sul web e dai rivenditori, il carspotting in crescita e la facilità di eseguire visure a 15,00 Euro permette contatti rapidi e chiarezza perciò, se siete ancora a piedi o cercate il mezzo giusto per voi, ascoltatevi gli U2 e tirate un sospiro di sollievo… 

“I still haven’t found what i’m looking for”! 

Nicola Balducci | Cesena, 25 Aprile 2020

Nicola Balducci

nicola.balducci@superpista.it

Alias rocket_baldu. Romagnolo con annessi e connessi, visceralmente appassionato di tutto ciò che ha un volante ed un rombo pazzesco. Agente di commercio e pilota a tempo perso (ma speso bene). Tifoso del Cesena e sciatore fin da bimbo, buongustaio di provincia. Divoratore in tenera età di Topolino, Ruoteclassiche ed Automobilismo d’epoca. Grazie alla mamma amo l’arte, grazie al babbo sono sarcastico. Empatia, cultura e piadina i capisaldi. Corro per guidare, non sempre per vincere.

Follow: